Transmongolica ● 8000 km su un treno

“Andare a Rimini, no eh?”.
Mi ricordo la domanda, diretta ma disillusa, dei miei genitori, quando verso aprile 2010 ho annunciato che, a settembre, avrei scavalcato quasi 8000 km in treno, da S.Pietroburgo a Pechino. Su quelle lunghe rotaie, ho visto scomparire l’erba per trasformarsi in steppa; ho visto gli occhi allungarsi e le lettere dell’alfabeto trasformarsi da cirillico a ideogrammi; ho condiviso cene e qualche alcolico improbabile, e soprattutto ho spartito i gabinetti, i caffè, e le dritte furbe della provodniza con siberiani, mongoli, cinesi, bulgari, olandesi, e tutto, stranamente, ha avuto, sempre, un senso. Le puntate che seguono sono la mia storia e le mie emozioni di ciò che, in ogni guida, o blog di viaggio, viene definito Transmongolica.

A differenza del tragitto tradizionale che prevede la partenza da Mosca, io sono partita da San Pietroburgo. Le fermate in corsivo indicano le città dove ho avuto la fortuna bislacca di fermarmi, nel corso di quasi un mese. Le distanze sono comprensibilmente approssimative, perché oltre a perdere il contatto con il tempo ed i fusi orari, su quel treno, comincia a scivolarti tra le mani anche il concetto di spazio, di limitazione geografica.

Dopo i primi 1000 km, infatti cominci a mollare, a lasciare andare tutto quello che di solito regola la tua giornata. Ai viaggiatori di quel treno succede una cosa anomala per la società occidentale: si comincia a dar retta al corpo, solo ed esclusivamente ai suoi bisogni. Se sei stanco, ma è giorno, non importa: ti corichi e dormi. Se hai fame, ma non ti ricordi l’ultima volta che hai mangiato, non importa. Mangia. La mia Transmongolica, quindi, oltre ad aver fatto accarezzare tre enormi, differenti, culture, mi ha restituito per un istante settembrino la possibilità unica di ascoltare le mie ossa, i miei occhi, il battito del mio cuore.

Località Km percorsi Nazione
San Pietroburgo 0 Russia
Mosca – Yaroslavsky vokzal 750 Russia
Petushki 145 (da Mosca) Russia
Vladimir 191 Russia
Nizhny Novgorod 441 Russia
Perm 1434 Russia
Confine tra Europa e Asia 1777 Era Europa oppure già Asia?
Yekaterinburg 1814 Russia
Confine ufficiale tra Russia e Siberia 2102 Era Russia oppure già Siberia?
Tyumen 2138 Siberia
Omsk 2716 Siberia
Barabinsk 3035 Siberia
Novosibirsk 3343 Siberia
Krasnoyarsk 4098 Siberia
Irkutsk 5185 Siberia – Lago Baikal
Listvyanka Deviazione via terra Siberia – Lago Baikal
Ulan Ude 5640 Siberia
Naushki / Sükhbaatar 5902 / 5931 Confine tra Russia e Mongolia
Ulaan Bataar 6335 Mongolia – ovvero quando mi hanno presa a calci
Riserva Naturale Gun Galuut Deviazione via terra Mongolia
Erlian 6780 Confine tra Mongolia e Cina
Harbin 7570 Cina
Pechino 7700 Cina
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on LinkedIn

Un commento su “Transmongolica ● 8000 km su un treno

  1. tom

    Avevo scritto un commento bellissimo sulla tabella, ma sono stupido è l’ho perso…
    in attesa che mi venga in mente quello bello, faccio solo due considerazioni:
    1- mi sfugge il legame tra Rimini e London…
    2- ha senso fare più di 7000 km per farsi prendere a calci?
    questo per ora è quanto. Con la speranza di riuscire a mandare sto post

    Tom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *